Classifica Squadre

La Curva degli Angeli

Classifica Squadre Punti Played Vinte Perse Pareggiate Contro per
1 Las Palmas 9 6 4 1 1 17 22
2 Dep. La Coruña 8 6 4 2 0 15 27
3 Levante 7 6 3 2 1 19 16
4 Villareal 6 6 3 3 0 17 17
5 Atletico Madrid 6 6 3 3 0 22 19
6 Valencia 4 6 2 4 0 19 21
7 Maiorca 2 6 1 5 0 23 10

Calendario Partite

REGOLAMENTO

10ª edizione del Torneo "La Curva degli Angeli"

Stagione 2018/2019

 

 

 

1 - ISCRIZIONE AL TORNEO

L’A.S.D. “La curva degli Angeli” organizza la 10^ Edizione del Torneo dedicato a David GIRARDI e Manuele MURGIA. La manifestazione si svolgerà al Circolo della Polizia di Stato, in Convenzione con il Fondo di Assistenza del Ministero dell’Interno. Il Torneo è a invito, e per ogni squadra è prevista la fornitura gratuita di bevande e la messa a disposizione di un kit di pronto soccorso. Sarà fatto obbligo formale a tutti gli atleti, di pagare la quota Associativa comprensiva della copertura assicurativa di base, come più dettagliato nel paragrafo 16. Al Responsabile di campo dell’Organizzazione deve essere consegnata, tassativamente prima dell’inizio della gara, la quota campo; lo stesso rilascerà la ricevuta da consegnare all’arbitroL'Arbitro permetterà l’inizio della gara solo quando le due squadre avranno consegnato la ricevuta. Si precisa che i tempi di gioco saranno di trenta minuti. Ogni squadra può tesserare un numero di trenta giocatori. Possono essere iscritti nella lista tutti i giocatori nati dall'1 gennaio 1979, e 10 ragazzi che abbiano compiuto i diciotto anni di età. Per far giocare un minorenne è necessario oltre la documentazione sanitaria prevista, anche l'autorizzazione di entrambi i genitori. Sulla lista della domenica e in campo potranno essere schierati non più di quattro giocatori di fascia giovane, portiere escluso. Le partite si svolgeranno esclusivamente di domenica mattina con orari dalle ore 9.30 per esigenze d’impianto ospitante. Lista e iscrizione dovranno essere presentate una settimana prima dell’inizio del torneo e fino al girone di andata. Sarà possibile modificare la lista fino a un numero massimo di quattro giocatori, anche cambiandoli con altre squadre come una sorta di mercato di riparazione; visto il carattere commemorativo della manifestazione, nel girone di ritorno sarà ancora possibile inserire giocatori, solo in caso di necessità dimostrata e comunque fino a un massimo di tre.

 

2 - FORMULA DEL TORNEO

Il torneo prevede un girone unico da sei/sette squadre che si affronteranno in gare di andata e ritorno. A ogni Responsabile sarà consegnata copia del Calendario. Il piazzamento del Campionato determinerà l'accesso alle fasi finali che si svolgeranno con modalità da definire.

Si precisa che la vittoria porterà due punti in classifica, mentre il pareggio un punto. La data d’inizio è prevista per domenica 03 marzo 2019. La manifestazione si svolgerà interamente presso il Centro sportivo della Polizia di Stato sito in via delle Fornaci di Tor di quinto s.n.c.

 

SUPERCOPPA Trofeo “Giovanni PULVANO” e Trofeo “Gisberto PETRUNGARO”

Nella stagione in corso saranno inseriti la Super Coppa Trofeo “Giovanni PULVANO” e il Trofeo "Gisberto Petrungaro". Le modalità saranno in seguito comunicate e trascritte sul sito corradoeisuoiamici.it.

4 - PRESENTAZIONE DELLE LISTE

Ogni squadra partecipante dovrà presentare la lista partita almeno dieci minuti prima dell’orario d'inizio previsto dal calendario ufficiale del torneo. Sono ammesse nel terreno di gioco unicamente le persone che sono iscritte sulla lista di gara e che siano state ufficialmente identificate. Tutti quelli che non sono menzionati nella lista gara, dovranno sostare al di fuori del recinto del campo. Lo stesso vale per dirigenti e/o atleti squalificati. I giocatori ritardatari potranno entrare in campo muniti di documento d'identità costituito da patente auto o carta d'identità, se non conosciuti.

 

5 - REGOLE DEL GIOCO

Dipartimento Arbitrale Comitato Prov.le Roma

- SI GIOCANO DUE TEMPI DA 25’ Minuti CON SQUADRE DI 9 GIOCATORI.

- 1 SOLO TIME OUT A SQUADRA NELL’INTERO ARCO DELLA GARA.

IL TEMPO DI ATTESA PER LE SQUADRE E’ PARI A 10’. TRASCORSI 11’ LA SQUADRA PRESENTE AL CAMPO PUO’ AVERE PARTITA VINTA. SE FOSSE DISPONIBILE AD ASPETTARE FINO AD UN MAX DI 20’, LA GARA POI SI SVOLGEREBBE IN DUE TEMPI DA 22’.

LE RIMESSE DAL FONDO SI FANNO SOLO CON LE MANI E POSSONO ANDARE ANCHE OLTRE LA LINEA MEDIANA.

L’ARBITRO NON E’ RESPONSABILE DEI PALLONI DI GARA, MA SE FOSSERO STATI UTILIZZATI PER LA PARTITA QUELLI DELL’ORGANIZZAZIONE, EGLI DOVRA’ RIPORTARLI IN SEGRETERIA.

SARA’ SEMPRE PRESENTE UN RESPONSABILE DELLA ORGANIZZAZIONE.

LE SOSTITUZIONI SONO ILLIMITATE E SI POSSONO FARE CON IL CONSENSO DELL’ARBITRO, A GIOCO FERMO. IN CASO DI CAMBIO DEGLI AVVERSARI POSSONO FARLO ANCHE I CALCIATORI DELL’ALTRA SQUADRA.

LA DISTANZA SUI CALCI DI PUNIZIONE E’ DI METRI SETTE.

IL CALCIO DI PUNIZIONE INDIRETTO, CONCESSO DALL’ARBITRO A FAVORE DELLA SQUADRA ATTACCANTE ALL’INTERNO DELL’AREA DI RIGORE, IN ASSENZA DI AREA DI PORTA, DEVE ESSERE SEMPRE BATTUTO SOPRA LA LINEA DELL’AREA DI RIGORE PARALLELA ALLA LINEA DI PORTA, NEL PUNTO PIU’ VICINO A DOVE E’ STATA COMMESSA L’INFRAZIONE.

I CALCIATORI CHE BESTEMMIANO DEVONO ESSERE DAPPRIMA RICHIAMATI FORTEMENTE, AMMONITI ED ESPULSI.

LE CONDOTTE VIOLENTE DEVONO ESSERE PUNITE SEMPRE CON L’ESPULSIONE.

TOGLIERE L’EVENTUALE OPPORTUNITA’ DI SEGNARE UNA RETE ALLA SQUADRA AVVERSARIA VIENE SANZIONATA DAL DIRETTORE DI GARA, OLTRE CHE CON IL PROVVEDIMENTO TECNICO ANCHE CON QUELLO DISCIPLINARE DELL’AMMONIZIONE AL CALCIATORE CHE HA COMMESSO L’INFRAZIONE.

NON SI PUO’ NE FUMARE DENTRO IL RECINTO DI GIOCO NE BERE BIRRE CON BOTTIGLIE DI VETRO, SOLO ACQUA CON BOTTIGLIE DI PLASTICA.

NON E’ CONSENTITO AI CALCIATORI INDOSSARE SCARPINI CON TACCHETTI IN ALLUMINIO, E’ POSSIBILE, INVECE, GIOCARE CON QUELLI A 12/16 TACCHETTI DI GOMMA O PLASTICA.

GLI ARBITRI A.S.I. UTILIZZANO I TIME OUT DISCIPLINARI SE LE SQUADRE NON OSSERVANO UN ATTEGGIAMENTO CORRETTO.

NEL C8 E C7 I PORTIERI POSSONO, DOPO AVER EFFETTUATO UNA PARATA, SEGNARE UNA RETE CON LE MANI DALL’INTERNO DELL’AREA DI RIGORE, PROPRIO COME NEL CALCIO A 11.

PER TUTTO QUELLO CHE NON E’ PREVISTO NEL PRESENTE VADEMECUM SI FA RIFERIMENTO AL REGOLAMENTO FIGC

Il Giudice Sportivo sarà quello dell'Ente di promozione sportiva Alleanza Sportiva Italiana - Comitato Provinciale di Roma: Avv. Paolo Piacente; 

  

6 - RECLAMI

Il reclamo dovrà essere presentato entro un'ora dal termine della gara. In nessun caso è ammesso il reclamo di carattere tecnico.

 

7 - CALENDARI

Per le date e gli orari di gioco farà testo il calendario ufficiale, che sarà pubblicato sul sito www.corradoeisuoiamici.it con i vari aggiornamenti. Non saranno ammessi spostamenti di gara per nessuna ragione. Solo il Comitato Organizzatore, per problemi tecnici, ha la facoltà di modificare l’orario d'eventuali gare ma sempre di domenica.

 

8 - CLASSIFICHE

Nel compilare le classifiche, in caso di parità di punteggio tra due squadre, saranno presi in considerazione, nell’ordine i seguenti fattori:

A - scontri diretti

 B - differenza reti degli scontri diretti

C - differenza reti

D - sorteggio

Nel caso di parità di punteggio tra più di due squadre, la posizione sarà determinata secondo il sistema della classifica avulsa.

 

9 - AMMONIZIONI E SQUALIFICHE

Per ammonizioni e squalifiche il C. O. Ha stabilito quanto segue:

  • Scatta automaticamente la squalifica minima di una giornata di gioco per il calciatore che abbia raggiunto la somma di tre ammonizioni, e la qualsiasi espulsione dal terreno di gioco.
  • Nel caso d'espulsione di un giocatore è prevista la sua sostituzione dopo cinque minuti. In ogni caso il giocatore espulso non potrà più rientrare in campo.
  • Squadre, dirigenti e giocatori devono conoscere e rispettare il regolamento del torneo, e osservare le Regole del Circolo della Polizia.  

 

10 - ASSENZA DEL DIRETTORE DI GARA

In caso di mancata presenza del direttore di gara, è facoltà dell’organizzatore decidere se arbitrare direttamente la gara. In questo caso si richiedono da entrambe le squadre e il massimo rispetto. Nel caso non sia possibile disputare l’incontro in programma, sarà compito delle due squadre, coadiuvate dall’organizzatore, trovare un accordo per il recupero della gara rinviata.

 

11 - MAGLIE

Ogni squadra è tenuta a presentarsi in campo con la propria divisa in ordine. Qualora si presentassero in campo due squadre con le maglie di colore uguale o simile, si procederà a un sorteggio per determinare quale delle due dovrà indossare il fratino. Non saranno tollerati indumenti diversi dai completi dati in dotazione.

 

12 - FASI FINALI

Nelle gare delle fasi finali, come dettagliate al paragrafo due, in caso di parità al termine dei due incontri, per determinare la squadra vincente, si procederà ai calci di rigore. In caso di successiva parità si andrà ad oltranza.

 

13 – ESPULSIONE DI UNA SQUADRA O DI UN GIOCATORE DAL TORNEO

Durante lo svolgimento del torneo qualunque dirigente, giocatore, o allenatore che si renderà protagonista di episodi incresciosi, di ogni genere, nei confronti del direttore di gara o tra giocatori, sarà immediatamente espulso dal torneo, e nei casi più gravi (2 o più giocatori coinvolti) porterà alla squalifica della squadra senza la restituzione delle somme versate. Tale decisione sarà presa dalla Commissione Giudicante facente capo all’A.S.I. e dell’Organizzatore entro le 48 ore successive all’episodio in questione. Da questa Edizione ci sarà forte attenzione ai comportamenti espressi dai giocatori in campo.

 

COMUNICAZIONE UFFICIALE DIREZIONE C.S.

L’ORGANIZZAZIONE E IL CENTRO SPORTIVO DELLA POLIZIA DI STATO NON TOLLERERANNO IN NESSUN CASO MALEDUCAZIONE, MANCANZA DI RISPETTO O VIOLENZE NEI CONFRONTI DEGLI ARBITRI, DELLA PROPRIA SQUADRA O DELLE SQUADRE AVVERSARIE, DELLO STAFF DELL’ORGANIZZAZIONE O DELLE STRUTTURE DEL CIRCOLO. I SINGOLI GIOCATORI, I RESPONSABILI DELLE SQUADRE E LE SQUADRE STESSE, LADDOVE VENISSERO RICONOSCIUTI I PRINCIPI DELLA RESPONSABILITA’ OGGETTIVA, ANDRANNO INCONTRO A SANZIONI DISCIPLINARI CHE POTRANNO COMPORTARE, OLTRE ALLA SQUALIFICA, LA PENALIZZAZIONE IN CLASSIFICA FAIR PLAY O IN CLASSIFICA GENERALE, ALLA PERDITA DELLA GARA. FINO AD ARRIVARE, NEI CASI PIU’ GRAVI, ALLA RADIAZIONE DAL TORNEO SENZA POSSIBILITA’ DI APPELLO. 

 

14 - COPPA DISCIPLINA

Per l’assegnazione della coppa FAIR-PLAY saranno seguiti i seguenti criteri:

A - 1 penalità per ogni ammonizione

B - 3 penalità a ogni espulsione sarà aggiunta due penalità per ogni giornata di squalifica dalla seconda giornata di squalifica.

C - 1 penalità per il ritardo presentazione lista.

D - 1 penalità per la divisa di gioco non conforme

 

15 - RESPONSABILITA’ E PRIVACY

Art. 1. I giocatori saranno assicurati con tessera assicurativa di base di Euro dieci. E' richiesto OBBLIGATORIAMENTE un certificato “Medico sportivo agonistico” o in alternativa, considerata la manifestazione di carattere commemorativa, certificato di “buona salute per attività sportiva non agonistica”, rilasciato dal medico curante e, ove richiesto, con ECG. Non è amessa PER LEGGE nessun tipo di autocertificazione, in nessun caso e neanche per una sola gara. 

Art. 2. Facendo riferimento all’Art.1 si precisa che nessun atleta potrà scendere in campo senza Certificato Medico e senza copertura Assicurativa di Base. Sulla lista di gara, fianco di ogni nome, sarà presente il numero di Polizza e della consegna del certificato medico.

Art. 3. Tutti i giocatori scendono in campo sotto la propria responsabilità. L’organizzazione declina ogni responsabilità inerente a incidenti da qualsiasi causa provocati.

Art. 4. I Responsabili delle squadre dichiarano di aver ricevuto dai loro giocatori l’autorizzazione al trattamento dei dati da loro forniti ai fini del torneo "La Curva degli Angeli".

 

16 - Firma e Accettazione

Con la firma del proprio responsabile la squadra (o delegato), dichiara di aver letto il Regolamento e di accettarlo in tutti i suoi articoli comprese le responsabilità economiche dello stesso e, essendo il regolamento visibile dal sito ufficiale del torneo www.corradoeisuoiamici.it e consultabile da tutti presso il Centro Sportivo della Polizia di Stato, anche in assenza della firma, il Regolamento si intenderà accettato dal responsabile e dalla squadra con la partecipazione della stessa alla prima gara prevista. 

Firma per approvazione del RESPONSABILE:

-----------------------------

Ripetere Nome/Cognome in stampatello: 

-----------------------------

 


                                                                                                      Partners

 
TO TOP